Gli Erei e gli Iblei possono riservare delle piacevoli sorprese dal punto di vista naturalistico.

 

Un interessante pecorso comprende il lago di Ogliastro di Ramacca  e la Montagna Scala della Ganzaria, ricca di vegetazione spontanea, come le orchidee selvatiche.

 

 

 

 

IL LAGO DI OGLIASTRO-DON STURZO IN TERRITORIO DI RAMACCA
MONTAGNA SCALA DELLA GANZIRIA TERRIOTORIO DI SAN MICHELE DI GANZERIA

 

 

Per gli amanti delle passeggiate si segnalano l’area forestale di Santo Pietro a Caltagirone Granvilla , in territorio di Vizzini , con ssuggestivi percorsi e aree atrezzate, insieme a Montelauro,  sugli iblei, da cui si gode di una vista su gran parte della Sicilia sud orientale.

 

BOSCO DI SANTO PIETRO IN TERRITORIO DI CALTAGIRONE
BOSCO GRANVILLA IN TERRITORIO DI VIZZINI
MONTELAURO IN TERITORIO DI VIZZINI

 

Nelle vicinanze si raggiunge la valle del fiume Dirillo con i suoi antichi Mulini ad acqua da cui è facile arrivare ai piedi fino all’invaso ononimo .

 

 

Fiume Dirillo

In territorio di Licodia si trovano, oltre al citato complesso dell’alia, le profondi valli della Cava dei Volaci, caratterizzati da arbusti spontanei di timo e mora selvatica, finocchietto e asparago, oltre agli iris e alle orchidee.

CAVA DEI VOLACIO IN TERRITORIO DI LICODIA

Nel  territorio di Militello scopriamo il torrente Ossena con inattese cascatelle.

 

Fiume Oxena, Militello in Val di Catania

Si suggeriscono, inoltre , i percorsi nel Parco della Cava o Grotta del Drago in territorio di SCORDIA e la cima di Monte Catalfaro Mineo, dove emergono i castelli di Serravalle e i resti fortilizzi di Mongialino.

 

TORRENTE CAVA E PARCO GROTTA DEL DRAGO (SCORDIA) |
Monte Catalfaro IN TERRITORIO DI MINEO

Merita una visita il bosco di Monte Fasia a Raddusa.

 

bosco di Monte Fasia a Raddusa.

Non ultimo , il Vallone del Loddiero , sul cui fondo un antica mulattiera congiungeva Militello a Scordia.

Anche i boschi di Monte Scopello a Castel di Iudica costituiscono luoghi di interesse naturalistico.