FRANCESCO PISANO PHOTO 2020

IL 26 NOVEMBRE 1605 SAN CAMILLO DI LOLLIS, FONDATORE DELL’ORDINE DEI PADRI CROCIFERI, INVIAVA UNA LETTERA DI RINGRAZIAMENTO AL SENATO DI CALTAGIRONE CHE AVEVA VOLUTO OSPITARE L’ORDINE NELLA CITTA’.

TALE MISSIVA  E’ CUSTODITA COME PREZIOSA RELIQUIA NELLA CHIESA DI SANT’AGATA.

L’ANNO SUCCESSIVO, NEL 1606, I PADRI CROCIFERI GIUNSERO A CALTAGIRONE E IL SENATO ASSEGNAVA LORO UN EDIFICIO, NELL’ODIERNA VIA SAN GIOVANNI BOSCO, 600 DUCATI ANNUI E LA CHIESA DI SAN GIOVANNI EVANGELISTA CHE APPARTENEVA ALLA CONFRATERNITA DEI BIANCHI.

 

 

FRANCESCO PISANO PHOTO 2020

TALE CHIESA FU ACCORDATA AI PADRI A CONDIZIONE CHE ESSI SERVISSERO LA CONFRATERNITA, GIA’ ESISTENTE, CHE ESERCITAVA OPERE DI CARITA’ COME TRASPORTARE NELLE CHIESE I CADAVERI DEI POVERI E ASSISTERE I CONDANNATI A MORTE.

I CONFRATI INOLTRE AVEVANO IL PRIVILEGIO DI SVELARE LA CONADOMINI NELLE OCCASIONI DI PUBBLICHE CALAMITA’.

LA CHIESA CUSTODIVA, ALL’ALTARE MAGIORE, UN MAGNIFICO QUADRO RAFFIGURANTE “LA MADONNA CON IL BAMBINO” PREGEVOLE OPERA DEL PORTALONE DEL 1623 CHE PULTROPPO ANDO’ SMARRITO PER NONCURANZA DEI MONACI.

FRANCESCO PISANO PHOTO 2020

NEL CORSO DEL XVII SEC. ANCHE IL CONVENTO ANDO’ ABBELLENDOSI, ARRICCHENDOSI DI OPERE, DI SCULTURE ORNAMENTALI E DI DECORAZIONI ARCHITETTONICHE, AD OPERA DI GIAN DOMENICO GAGINI JUNIOR.

LA CHIESA, DANNEGGIATA DAL TERREMOTO DEL 1693, LENTAMENTE VENNE RICOSTRUITA , SICCHE’ NEL 1802, LA CITTA’ PAGAVA ALL’ARCH. PALERMITANO DOMENICO MORABITI ONZE 15 PER IL DISEGNO DELLA CHIESA DEI PADRI CROCIFERI.

IL MORABITI REALIZZO IN PARTE IL PROSPETTO, CHE E’ LA SOLA COSA OGGI SUPESTITE DEL MAESTOSO COMPLESSO.

DOPO L’ESPULSIONE DI TUTTI I RELIGIOSI, AVVENUTA IL 25 OTTOBRE 1866, TUTTO IL FABBRICATO FU’ DESTINATO AD EDUCANDATO DELLE RAGAZZE CIVILI.

IN SEGUITO DIVENNE SEDE DEL PALAZZO DI GIUSTIZIA E ORA SEDE DELLA SCUOLA MEDIA A. NARBONE E DELL’ISTITUTO MUSICALE VINCENZO BELLINI .