Gaetano Crescimanno, musicista insigne, nacque a Caltagirone il 9 Ottobre del 1832 e ivi morì il 31 Luglio 1913.
Dimostrò fin dalla giovane età una passione immensa per le arti belle, prediligendo la musica.
Musicò attenendosi rispettosamente al testo integrale il “Filippo” di Alfieri che nel 1865 ebbe felice accoglienza sulle scene del Teatro Pergola di Firenze, meritandosi il titolo di “ardito siciliano”. La critica con lui fu alquanto severa ma infine dovette riconoscere di trovarsi di fronte ad un eletto ingegno di compositore.
L’opera che maggiormente affermò il valore artistico del Maestro Crescimanno è la “Maria Tiepolo” composta nel 1875 e data per la prima volta a Roma al Teatro Argentina con brillantissimo successo; fu quindi rappresentata al “Covent garden” di Londra, al Teatro Reale di Malta, al Teatro Garibaldi di Caltagirone e ad Anversa sempre con ottimo lusinghiero successo.